Emilio Barletta  nasce a New York e consegue la laurea in Architettura a Firenze il 10 novembre 1989. Si trasferisce di nuovo negli Usa dove consegue il master nel febbraio 1994. A New York comincia la sua carriera di imprenditore nel campo della costruzione, ristrutturazione e ristorazione di vari locali sparsi su tutta la città di New York.

 

Per citarne alcuni, Osteria Fiorentina, Trattoria Dopoteatro, Zanzibar, Cascina, Merkato 55, Bijoux, Golosi and Hunt & Fish club e per ultimo Donna Margherita.

 

Nel pieno dell'attività di costruzione di questi immobili e di molte altre unità immobiliari nel 2005 viene insignìto del “Premio Calabresi Illustri” al 69mo piano del Rockefeller Center nel prestigioso Rainbow Room Cipriani organizzato dall’Assemblea Legislativa Calabrese (presente a New York con una delegazione guidata dal vicepresidente Francesco Fortugno e composta dai consiglieri Roberto Occhiuto, Luigi Fedele, Francesco Sulla e Leopoldo Chieffallo) con l’intento di infittire il rapporto con chi negli Stati Uniti “promuove l’immagine positiva dell’Italia e della Calabria”. Il premio viene cosi motivato: “per avere con la sua tenacia in settori in cui è necessaria competenza e determinazione, dato lustro alla Calabria negli Stati Uniti”.

 

Nel maggio 2012 diventa Presidente di "Friends of Roma Capitale" a New York e nel 2016 è Membro Responsabile della sede di New York della fondazione di studi tonioliani.

 

La Fondazione sorge per approfondire e diffondere la conoscenza del pensiero e dell’opera di Giuseppe Toniolo e si prefigge altresì di analizzare il contributo di altri autori cattolici importanti e delle encicliche papali in materia socio-economiche in tutto il mondo. E’ impegnata nella pubblicazione delle riviste “Studi Economici e Sociali”.

 

Attualmente si sta occupando sempre con il suo incontestabile Made in Italy, qualità e look, della ristrutturazione di vari Brownstones di lusso, uno su tutti  ristrutturazione di un Brownstones di lusso circa 800 metri quadri nella parte più chic della città di Manhattan in zona Soho e South Street dove è prossima l’apertura di una galleria d’arte privata in collaborazione con l’artista italiano Raimondo Galeano.  Grazie al know how si promuove design, art e food del Made in Italy.

 

 

 

 

© Emilio Barletta 2018