Insieme a Te possiamo:

 

Ridurre il divario di diritti esistente, sotto il profilo fiscale e assistenziale, tra cittadini italiani all’estero e quelli in Italia: per non lasciare il connazionale totalmente privo di riferimenti, soprattutto quando le condizioni di vita diventano critiche nel Paese di residenza o in caso di sopraggiunte complesse circostanze tali da necessitare formule di sostegno certe da parte dell'Italia.

 

Potenziare la funzionalità dei presidi della rete diplomatico-consolare sul territorio: superare l'attuale trend di chiusure e ridimensionamenti che risulta assolutamente disarmonico rispetto alle reali esigenze dei connazionali nonché ai volumi dei nuovi flussi migratori. Sollecitare una modernizzazione dei servizi, un incremento del personale e la riduzione dei tempi e l’uniformità nell'erogazione dei servizi rappresenta una priorità tra le istanze dei nostri connazionali.

 

Tutelare i diritti dei  lavoratori italiani all'estero: salvaguardare i diritti sindacali dei lavoratori a contratto della rete estera del MAECI e garantirne il legittimo riadeguamento stipendiale oltre che rinnovarne la configurazione giuridico-contrattuale mediante una auspicata riforma della disciplina vigente in materia.

 

Assistere i connazionali residenti nel Regno Unito nello scenario post Brexit, e tutelarne i diritti in sede Europea: garantire il proseguimento delle attività di sostegno portate avanti dal Governo nei mesi scorsi, facendoci portavoce della tutela, in sede negoziale post Brexit, dei diritti acquisiti dei cittadini residenti.

 

Promuovere il Made in Italy, sostenendo le PMI e il commercio internazionale: rafforzare il ruolo del sistema di sostegno pubblico all’internazionalizzazione per offrire supporto e riferimento alle PMI nella prospettiva di agevolare l'accesso ai mercati esteri, ridurre i costi correlati e fornire assistenza. In questa prospettiva  anche attraverso il rafforzamento del ruolo delle Camere di Commercio oltre confine, quale punto di raccordo delle comunità di affari nel mondo, struttura funzionale complementare dell’azione del sistema pubblico di promozione.

 

Tutelare e promuovere la lingua e la cultura italiana nel mondo quale componente strategica della politica estera del nostro Paese, attraverso un incremento degli appositi capitoli di bilancio ed un incremento del sostegno e della valorizzazione degli enti gestori di corsi di lingua e cultura italiana all’estero;

 

 Rendere l'Italia sempre più protagonista in un'Unione Europea vicina ai cittadini, promuovendo una riforma dell'attuale governance europea, un superamento delle impasse ed il rilancio del progetto europeo rinnovando i termini dell'appartenenza del singolo cittadino all'UE attraverso, tra gli altri,  l'istituzionalizzazione del Passaporto e della cittadinanza europea.

 

Promuovere iniziative in sede europea ed internazionale per la tutela dell'accoglienza dei minori e la creazione di un circuito europeo delle adozioni: favorire un percorso alternativo di integrazione e di accoglienza che sia univoco per i membri UE e che consenta di rinnovare la disciplina applicata alla tutela dei diritti dei minori abbandonati.

 

 

 

 

 

 

© Emilio Barletta 2018